foto sezione passione

Strutture amiche 2017...

Dalla prima settimana di Dicembre

PRENOTAZIONE 2

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

1977 - 40 ANNI DI PASSIONE VIVENTE - 2017

croci messaggio 2017 2

40 anni fa, i giovani della Parrocchia Sant’Antonio, ad Alberobello, davano avvio alla prima edizione della Passione Vivente...
40 anni di e per un mistero impenetrabile che sorprende...

1977 - 40 ANNI DI PASSIONE VIVENTE - 2017

croci messaggio 2017

“Gli ulivi, alberi che con i loro tronchi contorti raccontano il dolore delle ultime vicende del Figlio di Dio, del tradimento subito, del Suo arresto, della Sua morte, a causa del buio e della ferocia di un’ umanità ingrata e non consapevole del valore dell’incontro con Gesù, con quel Dio che si è fatto carne ed è venuto ad abitare in mezzo a noi….”

40 anni fa, i giovani della Parrocchia Sant’Antonio, ad Alberobello, davano avvio alla prima edizione della Passione Vivente proprio con queste parole…

Non sapevano ancora quei giovani, pur coltivando nel loro cuore la speranza, che sarebbero giunti alla 40^ edizione di una manifestazione nata e realizzata in quella che, oggi, è la Villa Don Giacomo Donnaloja, in cui da più di vent’anni continua a concludersi, dopo aver trovato spazio anche tra i muretti a secco della Villa Comunale.

Ma quei giovani erano certi che sarebbe sempre stata “LUOGO” privilegiato per riflettere sul Cristo che passa nella nostra vita e che , a volte, non riconosciamo, pur camminandoci a fianco, ferito, dolorante, tradito…come noi e da noi, mescolandosi alla folla che, man mano, si fa sguardo, pietà, preghiera fino al Golgota, fino al luogo dove si innalza quel Legno che ha unito per sempre la terra al cielo.

Anche quest’anno, come ogni Venerdì Santo, i giovani della comunità di Sant’Antonio lavoreranno con dedizione, impegno e fede alla rappresentazione della Passione Vivente e più di duecento figuranti, tra cui tutti coloro che nei 40 anni trascorsi hanno interpretato il ruolo di Gesù, si muoveranno sullo straordinario palcoscenico di pietra del Piazzale Indipendenza e per le vie del Centro Storico, perché la Passione continui a essere un momento di straordinaria intensità spirituale e di notevole pregio culturale e artistico, un appuntamento ormai caratteristico della Pasqua pugliese che, tutte le volte, richiama migliaia di visitatori, credenti e no, da ogni parte d’Italia.

40 anni di e per un mistero impenetrabile che sorprende persino coloro che la organizzano e che, ininterrottamente, le “sapienti” pietre di Alberobello sorvegliano e “ripetono”: una Passione vera che rivive, ogni Venerdì Santo, antica ma al tempo stesso sempre inedita.

Ulivi, vicoli e viuzze anguste, chiancole taglienti, nitriti di cavalli, sibili di fruste, bagliori di torce… saranno, allora, il 14 Aprile 2017,lo straordinario sfondo per ridare voce alle parole dei Vangeli e di quello di Matteo in particolare: pietre vive lanciate oltre lo spazio e il tempo dell’umanità, per riaffermare, fra l’altro, il valore dell’ACCOGLIENZA, della vicinanza e della cura, della generosità e della libertà, dell’umiltà e della fiducia, della fedeltà e del perdono, della gratitudine e della tenerezza, del sacrificio e del dialogo…sperimentati e imparati in FAMIGLIA, anche sull’esempio della famiglia di Nazareth.

Vi aspettiamo!